• +55 22 99234-4808
  • ciao@ccitaliano.com.br
  • Rua General Osório, 248 - Centro, Nova Friburgo - RJ
  • Blog

    25 Aprile – Anniversario della Liberazione d’Italia

    Il 25 aprile l’Italia commemora l’anniversario della liberazione d’Italia. La data è chiamata anche di festa della Liberazione e anniversario della Resistenza.

    Ogni anno in questa data si ricorda il 25 aprile 1945. In quel periodo l’Italia si trovava ancora in guerra. Erano passati 20 anni dall’inizio del governo fascita e la guerra durava da quase 5 anni. In quella data il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia, um gruppo militare di partigiani com sede a Milano aveva proclamato l’insurrezione generale in tutti i territori italiani ancora occupati dai nazifasciti. Nei giorni seguenti i partigiani hanno attaccato le postazioni fascite e naziste nel Nord Italia, imponendo la loro resa pochi giorni prima dell’arrivo delle truppe alleate che erano sbarcate nell’Italia meridionale e stavano risalendo il territorio italiano.

    La Liberazione Italiana

    Il 1º maggio tutta l’Italia settentrionale è stata liberata, e il  3 maggio la guerra sul territorio italiano è effettivamente finita, com la resa definitiva delle forze nazifasciste all’esercito alleato. 

    È quindi una data di estrema importanza per gli italiani che avevano sofferto la distruzione e le morti causate dalla guerra, segnando una rinascita del paese che avrebbe poi lavorato molto per ricostruire negli anni successivi.

    La data è chiamata anche di festa della Liberazione e anniversario della Resistenza. (…) È quindi una data di estrema importanza per gli italiani che avevano sofferto la distruzione e le morti causate dalla guerra…

    Quest’anno la data segna anche una svolta nella lotta contro il corona virus. In questi ultimi giorni le notizie che arrivano dall’Italia mostrano che i numeri di vittime del virus stanno finalmente diminuendo, dimostrando che malgrado il periodo duro e tragico che stanno attraversando, gli italiani saranno capaci di ricostruire ancora una volta la loro nazione.

    Tags

    Deixe um comentário